punteggiatura

La punteggiatura è lo strumento della lingua scritta utilizzato per simulare le pause, il tono della voce e i dialoghi e per indicare significati particolari utilizzati nella comunicazione parlata. Ecco i segni d'interpunzione.

Punto fermo (.): indica una pausa lunga e viene posto alla termine di una frase di senso compiuto. La parola che lo segue inizia con lettera maiuscola. Nella lettura occorre fermarsi e posare la voce. Es.: Era una giornata piovosa. Maria decise di rimandare lo shopping.

Virgola (,): indica una pausa breve (anche in lettura) e viene impiegata:

bulletper separare frasi collegate tra loro: Eravamo in ritardo, ma ci siamo ugualmente fermati a guardare la vetrina.
bulletnegli elenchi: Ieri ho acquistato della  pasta, della carne, un po' di frutta e il dessert.
bulletper inserire informazioni supplementari in una frase (INCISO): Giovanni, il padre di Antonio, è in pensione.

La virgola non si mette mai:
- tra soggetto e verbo, per esempio: Massimo legge un libro.
- tra verbo e complemento oggetto, per esempio: Io bevo il vino.
- tra un nome e il suo aggettivo, per esempio: Ho mangiato una buona pizza.

Punto e virgola (;): indica una pausa media e a volte sostituisce il punto. Divide frasi collegate dal significato. Es.: Era una giornata uggiosa; decisi ugualmente di uscire.

Due punti (:): indicano una pausa media e introducono:

bulletun elenco: Luca pratica diversi sport: calcio, pallavolo, corsa, tennis.
bulletuna spiegazione: Al termine della riunione avevamo deciso: l'articolo sarebbe stato pubblicato con l'edizione del mattino!
bulletun discorso diretto: Giacomo disse: << sono proprio soddisfatto! >>

Punto interrogativo (?): indica una pausa lunga e viene impiegato per concludere una domanda. Nella lettura bisogna intonare la voce in modo significativo. Es.: A che ora passa il primo treno per Milano?

Punto esclamativo (!): indica una pausa lunga ed è utilizzato per esprimere:

bulletun'esclamazione: Ahi!
bulletun'emozione: Come sono contento!
bulletun comando: Vieni qui!

Fondamentale l'intonazione per far cogliere le diverse sfumature (stupore, meraviglia, gioia, dolore, ordine...).
 

Virgolette alte ('' ''): racchiudono:

bulletun titolo: ''I promessi sposi'' di Alessandro Manzoni.
bulletun soprannome: Giovanni era così veloce che lo soprannominammo ''The runner''.
bulletParole usate con un significato particolare: La sua cosiddetta ''amica'' si era dileguata proprio nel momento del bisogno.

Virgoletta (-) o virgolette basse (<< >>): precedono o seguono il discorso diretto, cioè le parole pronunciate dai personaggi in un dialogo: Es.:
 Chiese Marco: - Come stai?
L'amico rispose: <<Bene, grazie. E tu?>>

 

Puntini di sospensione (...): sono solamente tre e vengono utilizzati per indicare:

bulletun discorso che si preferisce non continuare (si lascia appunto in sospeso): E' meglio che taccia, altrimenti ...
bulletun elenco che potrebbe continuare: Ho riempito la valigia con tutto ciò che mi è venuto in mente: camicie, pantaloni, calze, felpe ...

Parentesi tonde ( ( ) ): vengono utilizzate per isolare parole o frasi che hanno lo scopo di spiegare o commentare ciò che si sta dicendo, e che non sono necessariamente indispensabili al discorso.
Es: Quando si accorse che era tardi (e lo era anche per noi), salutò frettolosamente e se ne andò.

GUARDA IL VIDEO DI SPIEGAZIONE

 

Torna su

LA PUNTEGGIATURA

La virgola - fai l'esercizio - download

esercizio esercizi sulla punteggiatura: | il punto e la virgola | punto e virgola e due punti | punto esclamativo e punto interrogativo |

 

Esercizio (da ZANICHELLI prof. Giacalone Valerio): scegli la frase con la punteggiatura corretta

bullet1.
bullet
Domani vado al mare con mia sorella.
bullet
Domani vado al mare con, mia sorella
bullet2.
bullet
Io mangio, la mela.
bullet
Io mangio la mela.
bullet3.
bullet
Marcello ha detto: <<Io amo la lettura più di tutto>>.
bullet
Marcello ha detto io amo leggere più di tutto.
bullet4.
bullet
Il proverbio dice: <<Una mela al giorno toglie il medico di torno>>.
bullet
“il proverbio dice una mela al giorno toglie il medico di torno”
bullet5.
bullet
A che ora vieni.
bullet
A che ora vieni?
bullet6.
bullet
Io non vengo e basta tu fai quello che credi.
bullet
Io non vengo e basta! Tu fai quello che credi.
bullet7.
bullet
Noi lavoriamo all’O.N.U.
bullet
Noi lavoriamo all’O-N-U
bullet8.
bullet
Pirandello ha scritto il romanzo “I vecchi e giovani”.
bullet
“Pirandello” ha scritto il romanzo I vecchi e giovani.
bullet9.
bullet
La parola "bravo" è composta da due sillabe.
bullet
La parola bravo è composta da una sillaba.
bullet10.
bullet
Dopo avere mangiato mi sono sdraiato.
bullet
Dopo avere mangiato, mi sono sdraiato.